COME AGEVOLARE
IL PROCESSO DI RIPRISTINO DELLA PELLE DOPO UN TATUAGGIO

Article Read Duration 7 minuti di lettura

Hai fatto il grande passo e sfoggi la prima opera d'arte sulla tua pelle?  Ora vorrai che resti splendida per sempre. Per preservare i colori vividi, la forma definita e la durata del tuo tatuaggio, è essenziale prendertene cura al meglio nei primi 30 giorni. nelle prime 4 settimane dopo un tatuaggio:


  • Fai attenzione all'igiene con un detergente lenitivo delicato due volte al giorno
  • Prosegui applicando una crema lenitiva con SPF per lenire la pelle tatuata protegga da un'iperpigmentazione (scolorimento marrone del tatuaggio)
  • evita l'idromassaggio, la sauna e la piscina Indossa capi morbidi e ampi per evitare sfregamenti sulla pelle
  • Evita di toccare o grattare il tatuaggio poiché potrebbe perdere definizione e nitidezza

A lungo termine, continua a prenderti cura del tuo tatuaggio con un'idratazione regolare e una protezione solare quotidiana per mantenerlo perfetto e proteggere il colore dallo sbiadimento.

COSA SUCCEDE
QUANDO SI FA UN TATUAGGIO?

Per sapere come reagisce la pelle dopo un tatuaggio, devi sapere come si realizza

La pelle è costituita da tre strati:

L'epidermide esterna fornisce una barriera protettiva. Lo strato intermedio - il derma - è quello in cui si trovano ghiandole sudoripare, follicoli piliferi e terminazioni nervose. Infine, lo strato sottocutaneo contiene grasso e tessuto connettivo che unisce la pelle al resto del corpo.

I tatuatori utilizzano minuscoli aghi rivestiti di pigmenti per penetrare ripetutamente attraverso l'epidermide fino a raggiungere il secondo strato della pelle, il derma.

La precisione è essenziale: se il tatuaggio non è abbastanza profondo, l'inchiostro si scomporrà a causa dei normali processi di rigenerazione cutanea e presto il tatuaggio si offuscherà e si scolorirà. Se è realizzato troppo in profondità, i pigmenti possono diffondersi negli strati sottostanti della pelle in modo incontrollato e il tatuaggio perderà definizione. Se l'ago penetra correttamente, l'inchiostro resterà relativamente indisturbato nella pelle e il tatuaggio conserverà intensità e nitidezza per lunghissimo tempo, a condizione che riceva le attenzioni adeguate.


TEMPO DI DEFINIZIONE DI UN TATUAGGIO

Prendersi cura della pelle e l'igiene sono essenziali per un bel tatuaggio

Ammettiamolo: la ripetuta puntura della pelle con aghi ricoperti di inchiostro è una procedura invasiva che il corpo non apprezza! La prima risposta del corpo consiste nell'inviare un esercito di globuli bianchi per provare a rimuovere l'inchiostro. Fortunatamente, le particelle di pigmento sono più grandi dei leucociti, quindi la missione del corpo falliràe gran parte dell'inchio stro rimane esattamente dov'era, nel derma. Ciò spiega perché i tatuaggi durano moltissimi anni.

Ripetutamente assalito con un ago, il tuo corpo reagirà rendendo la zona tatuata arrossata è importante sapere come prenderti cura del tuo tatuaggio durante le prime 2-4 settimane.


LA PELLE DOPO UN TATUAGGIO –


FASE 1

Settimana 1: tieni pulito il tuo tatuaggio

Il tatuatore pulirà e disinfetterà immediatamente la zona tatuata e quindi la benderà o fascerà per proteggerla Poi, ti informerà su quanto tempo aspettare prima di rimuovere questa protezione iniziale. Quando rimuoverai la fasciatura o il bendaggio, è probabile che il tatuaggio inizierà a trasudare un mix di plasma, sangue e inchiostro.

In questa fase devi detergere con grande attenzione la zona tatuata con acqua tiepida e un detergente delicato e lenitivo dal pH bilanciato. Non strofinarlo con panni ruvidi o asciugamani.

Nella prima settimana, detergi il tatuaggio due volte al giorno per rimuovere il plasma in eccesso. È il plasma a formare croste: una quantità eccessiva di plasma causerà la formazione di croste più grandi che potrebbero poi seccarsi e rompersi causando una possibile perdita di definizione.

Asciuga il tatuaggio tamponandolo delicatamente con un panno morbido e quindi applica uno strato spesso di crema lenitiva per idratare intensamente e riparare la barriera cutanea. Prova a tenere la crema in frigo per un effetto rinfrescante.

L'igiene è fondamentale in questa fase ma continua a fare brevi docce perché l'immersione in un bagno caldo interferirebbe con la formazione di croste Evita anche ambienti potenzialmente contaminati - saune, vasche idromassaggio, piscine o luoghi polverosi

Entro la fine della prima settimana, il tuo tatuaggio avrà iniziato a formare delle croste. è importante anche evitare indumenti ruvidi o aderenti che possono interferire con la formazione delle croste. Per le prime due settimane, opta per capi morbidi e ampi.

Segnali a cui prestare attenzione

Nei primi giorni è normale avvertire un lieve fastidio, prurito e rossore. Devi però consultare il medico se:

  • Il dolore è forte
  • Ti senti febbricitante o avverti un malessere generale
  • Il rossore si sta allargando
  • Il tatuaggio trasuda pus bianco o giallo

LA PELLE DOPO UN TATUAGGIO –


FASE 2

Settimana 2: anche se prude, non grattarti!

La pelle sta iniziando a stare meglio ed è normale che cominci a tirare e prudere. Il consiglio più importante che possiamo darti è: non grattarti!

Usa una crema lenitiva per tatuaggi che avrai tenuto in frigo, prova un'acqua termale rinfrescante in spray, esercitati con la meditazione e la respirazione, indossa dei guanti, stai in equilibrio sulla testa... fai qualsiasi cosa che possa distrarti, e non grattarti!

Durante questo periodo le croste inizieranno a cadere da sole e la tua pelle comincerà a squamarsi e spellarsi. Ancora una volta, resisti all'impulso di tirare via la pelle sollevata. Continua la tua routine di detersione e trattamento del tatuaggio e lascia che la natura faccia il suo corso.

Il tuo tatuaggio è a rischio di sviluppare una pigmentazione scura se esposto al sole.
Dopo che le croste saranno cadute, riduci il rischio di danni legati ai raggi UV utilizzando una crema lenitiva con SPF50+ (questa soluzione è preferibile rispetto alla copertura della zona poiché gli indumenti possono causare sfregamenti).

IL PROCESSO DI DEFINIZIONE DEL TATUAGGIO –


FASE 3

Settimane 3 - 4: continua su questa strada

A questo punto, gran parte delle croste e delle squame sarà caduta. In questa fase il tatuaggio potrebbe sembrare spento e deludente. Ciò è dovuto al fatto che è ancora ricoperto da un sottile strato di cellule epiteliali morte che dovrai perdere. Potresti sentire la tentazione di prendere una spazzola e strofinare il tatuaggio, ma non farlo!

Continuando il tuo rituale di idratazione e protezione quotidiana della pelle, questo velo finale di pelle sarà ricambiato nel corso dei naturali processi cutanei ed entro poche settimane il tuo tatuaggio potrà svelarsi in tutto il suo splendore.

I colori dei tatuaggi non sono resistenti alla luce. Le radiazioni ultraviolette scompongono i pigmenti in particelle più piccole che vengono poi eliminate dai leucociti. Questo è il motivo per cui i tatuaggi si sbiadiscono nel tempo. Le scottature sono il peggior nemico del tuo tatuaggio*. Dopo una scottatura, la pelle si squamerà e l'inchiostro si degraderà molto rapidamente. Presto il tuo tatuaggio avrà bisogno di un ritocco. È quindi prudente prendere l'abitudine di utilizzare ogni giorno una crema lenitiva con l'aggiunta di un SPF [CICAPLAST BAUME SPF 50+] per proteggere la pelle dal sole.

IL PROCESSO DI DEFINIZIONE DEL TATUAGGIO –


FASE 4

Tratta sempre il tuo tatuaggio come un'opera d'arte

Quando visiti un museo, vedi tutti gli splendidi dipinti alle pareti esposti al sole, graffiati da oggetti appuntiti e coperti di polvere? Certo che no! Le opere d'arte sono protette da ogni possibile rischio che possa causarne scolorimento o deterioramento. Per mantenere il tuo prezioso tatuaggio con i suoi colori vividi e freschi per molti anni, è opportuno trattarlo con lo stesso rispetto:

  • Mantieni la pelle idratata
  • Non grattare il tatuaggio
  • Prenditi cura di tagli o abrasioni per evitare il rischio di infezione o cicatrici
  • Proteggi il tatuaggio dal sole tutti i giorni con una crema ad ampio spettro e dall'SPF alto

Ecco un riepilogo dei nostri suggerimenti per ottimizzare il processo di guarigione della pelle dopo un tatuaggio:

  • Usa un gel detergente delicato per mantenere il tatuaggio pulito
  • Evita ambienti potenzialmente contaminati: saune, vasche idromassaggio, piscine o luoghi polverosi presentano tutti un maggiore rischio di infezioni
  • Continua a fare brevi docce calde
  • Non grattarti!
  • Evita indumenti stretti o ruvidi: lo sfregamento sulla pelle può causare una formazione eccessiva di squame e una perdita di definizione
  • Idrata religiosamente la pelle! La secchezza può causare desquamazione eccessiva e sbiadimento
  • Applica un protezione solare: i raggi UV possono scolorire l'inchiostro

SCEGLI I PRODOTTI GIUSTI
PER PROTEGGERE IL TUO TATUAGGIO

CICAPLAST Lavant B5 è un gel detergente lenitivo, delicato e sicuro da utilizzare sulla pelle fragile.

CICAPLAST BAUME B5 SPF50+ è una crema lenitiva con una protezione UVA/UVB ad ampio spettro che svolge varie funzioni:

  1. LENISCE – per alleviare rossore e prurito
  2. RIPARA – per ripristinare la barriera cutanea
  3. PROTEGGE – per evitare un deterioramento del colore

Per dare sollievo al prurito, vaporizza l'ACQUA TERMALE di La Roche-Posay.

Per prenderti cura del tuo tatuaggio anche quando sarà completamente asciutto, è vivamente raccomandato l'uso costante di una protezione contro i raggi UV. ANTHELIOS POCKET SPF 50+ è in formato travel size per portarlo sempre con te e proteggere il tuo tatuaggio dalle scottature.

COME SI RIMUOVONO
I TATUAGGI?

Oh no, ho commesso un errore!

Rimuovere un tatuaggio non è affatto semplice. Può essere una procedura costosa, dolorosa e lunga. Il trattamento di riferimento per la rimozione dei tatuaggi prevede l'uso del laser Q-switched. L'energia del raggio laser riscalda i pigmenti del tatuaggio. Questo ne causa la frammentazione in particelle più piccole che vengono eliminate dai globuli bianchi. Il trattamento richiede generalmente diverse sedute e potrebbe non riuscire a rimuovere mai completamente il tatuaggio. La texture della pelle potrebbe risultare modificata in modo permanente dopo la rimozione di un tatuaggio con il laser: potrebbe rimanere quella che sembra una cicatrice a forma di tatuaggio. Scopri come favorire la guarigione delle cicatrici.

Se hai fatto un tremendo errore, la rimozione con laser potrebbe aiutarti a eliminare l'inchiostro colpevole, ma quando si tratta di tatuaggi è assolutamente essenziale un'accurata pianificazione e una selezione rigorosa del tatuatore.

VERO
O FALSO

UNA BRUCIATURA DI PRIMO GRADO
È COME UNA SCOTTATURA SOLARE.

VERO

Una bruciatura di primo grado è proprio come una scottatura dovuta al sole. Coinvolge solo lo strato più esterno della pelle e la zona interessata diviene rossa e dolorante. Le scottature superficiali spesso prudono a causa del rilascio di istamine.
Scopri di più

LA PELLE È PIÙ SECCA
QUANDO SI È MALATI.

VERO

Quando si ha un raffreddore o un'influenza, i liquidi presenti nella pelle vengono assorbiti ed essa appare più secca e spenta. La disidratazione della pelle deriva dalla malattia stessa in combinazione con le medicine e con il fatto che spesso si è costretti a letto.
Scopri di più

LECCARE LE LABBRA
SCREPOLATE È UNA BUONA IDEA

FALSO

Chi ha labbra secche e screpolate spesso le lecca e gratta o morde la pelle staccata. La tentazione è forte, ma così facendo si peggiora la situazione, poiché si privano le labbra del loro strato naturale protettivo e si innesca un circolo vizioso.
Scopri di più

CHEILITE È LA DENOMINAZIONE SCIENTIFICA
DELLE LABBRA SCREPOLATE

VERO

Cheilite è un termine che indica le labbra screpolate. Le labbra diventano secche e screpolate, e possono insorgere delle dolorose spaccature verticali. Anche la pelle intorno alle labbra può talvolta irritarsi. Questa secchezza è causa di spiacevoli sensazioni di bruciore.
Scopri di più

Lo
sapevi?

DidYouKnow_Desktop_1

CICAPLAST BAUME B5 è stato testato su 15.969 pazienti in 7 studi clinici.

SCOPRI LA NOSTRA GAMMA

CICAPLAST è una gamma polivalente che lenisce le irritazioni e ripara e protegge la funzione di barriera della pelle. Pensata per la pelle sensibile e irritata, è anche la gamma specifica per il recupero della pelle.

IL NOSTRO IMPEGNO

PER LA PELLE SENSIBILE


Standard di sicurezza che vanno al di là della normativa internazionale in materia di cosmetici.

Guancia di donna con porzione di prodotto La Roche Posay

ProdottiAd Elevata Tollerabilità

Vedi di più
Elevata Tollerabilità I nostri prodotti sono formulati per limitare il rischio di allergie


Contagocce che spinge goccia nella bottiglietta

SOLO GLI INGREDIENTI ESSENZIALI

Vedi di più
La tollerabilità dei nostri prodotti è verificata sulle pelli sensibili:reattive, allergiche, con tendenza acneica o atopica, danneggiate o fragilizzate


Particolare di uomo a torso nudo che abbraccia neonato

PRODOTTI TESTATI
SU PELLI MOLTO SENSIBILI

Vedi di più
La tollerabilità dei nostri prodotti è verificata sulle pelli più sensibili: pelle reattiva, a tendenza allergica, acneica o atopica, danneggiata o indebolita da trattamenti contro il cancro.
Particolare di confezione La Roche Posay

Protezione
Della qualità della formula

Vedi di più
Selezioniamo la confezione che offre una maggiore protezione alla formula con una perfetta tollerabilità ed efficacia nel tempo.