LA PROTEZIONE SOLARE NEI BAMBINI: COME PROTEGGERE I PIÙ PICCOLI
DAI RISCHI LEGATI ALL'ESPOSIZIONE AL SOLE SCORRETTA

Article Read Duration 6 minuti di lettura

I neonati e i bambini di età inferiore ai tre anni non dovrebbero mai essere esposti direttamente ai raggi solari in quanto la loro pelle è più vulnerabile. La protezione nei bambini e nell'adolescenza è fondamentale. Se, a breve termine, un'eccessiva esposizione al sole può provocare disidratazione, colpi di calore e scottature, a lungo termine potrebbe addirittura aumentare il rischio di sviluppare un tumore alla pelle. Ma questo rischio può essere ridotto insegnando ai bambini le buone abitudini sotto il sole:

• Applica una generosa quantità di crema solare con protezione SPF 50+ UVA-UVB ad ampio spettro frequentemente.
• In spiaggia o in piscina scegli una formula "pelle bagnata" da poter applicare senza dover prima asciugare la pelle.
• Rimani all'ombra tra le 11:00 e le 16:00 e porta con te in spiaggia un ombrellone o una tenda.
• Non sottovalutare l'esposizione "indiretta" al sole: la pelle è comunque a rischio anche nelle giornate nuvolose, in auto, in aereo, ecc. dal momento che i raggi UVA possono passare attraverso le nuvole e i vetri.
• Proteggiti con un cappello, una t-shirt, occhiali da sole e costumi da bagno con UPF (Ultraviolet Protection Factor, fattore di protezione dai raggi ultravioletti) elevato.
• Utilizza dispositivi tecnologici indossabili come My UV Patch per monitorare l'esposizione al sole.

I BAMBINI DEVONO ESSERE
PROTETTI DAL SOLE

La pelle dei bambini è molto più fragile di quella degli adulti, soprattutto per quanto riguarda gli effetti nocivi dei raggi UV:

  • Essendo più sottile, è più vulnerabile
  • A causa di un sistema di pigmentazione ancora in fase di sviluppo, non possiede un meccanismo di auto-difesa (che, negli adulti, aiuta a proteggere la pelle dai raggi UV).

La pelle dei più piccoli (specialmente quella dei neonati) è vulnerabile alle scottature e tra il 50 e l'80% dei danni solari si verifica durante l'infanzia e l'adolescenza1. Ecco perché la protezione solare è così importante per i bambini, e i neonati devono essere tenuti lontani dal sole. Utilizzando la giusta protezione solare specifica e tenendo i più piccoli costantemente all'ombra, è possibile proteggerli dalle scottature.  Vai ai consigli sulla protezione solare nell'infanzia.

COMPRENDERE I RISCHI LEGATI
ALL'ESPOSIZIONE AL SOLE

Le scottature rappresentano il rischio più ovvio, ma possono esserci anche danni a lungo termine

La protezione solare nell'infanzia non è riservata solo alle vacanze! I bambini sono esposti tutto l'anno ai raggi UV durante le attività all'aperto: picnic al parco, attività al parco giochi, sport ecc. I neonati sono particolarmente vulnerabili alle scottature, anche in caso di esposizione indiretta al sole ‒ pur stando all'ombra, la luce del sole riflessa raggiunge comunque la pelle: ecco perché la protezione è fondamentale anche in questo caso.

I danni legati al sole sono progressivi e cumulativi: è come utilizzare una carta di credito solare. Per ogni "acquisto" effettuato (esposizione al sole), il tuo "debito solare" aumenta. Si accumula sempre più, accrescendo i rischi nel tempo.

Quando i bambini prendono troppo sole, possono esserci ovvi rischi a breve termine:

  • Disidratazione.
  • Colpi di calore.
  • Scottature

I bambini amano giocare all'aperto ed è giusto che si divertano! Ma è necessario che i genitori restino vigili: i bambini infatti lamentano il loro disagio solo quando il danno alla pelle è ormai stato fatto. E gli effetti a lungo termine sono ancora più preoccupanti. Un'esposizione eccessiva ai raggi UV potrebbe comportare seri rischi per la pelle, tra cui:

  • Invecchiamento cutaneo prematuro.
  • Tumori della pelle come il melanoma.

Ecco un dato preoccupante: possono bastare 5 scottature con vesciche al di sotto dei vent'anni per aumentare il rischio di melanoma (tumore della pelle) dell'80%2.


Questi rischi possono essere ridotti insegnando ai bambini le giuste abitudini sotto il sole. Continua a leggere per scoprire la nostra guida pratica con tutto quello che devi sapere.

COME PROTEGGERE
LA PELLE DEI BAMBINI DAL SOLE

Insegna ai tuoi bambini le buone abitudini sotto il sole per proteggersi ora e in futuro

La protezione non riguarda soltanto le creme solari. Insegnando ai tuoi bambini i comportamenti virtuosi oggi, ti prendi cura della loro pelle anche domani. Uno studio condotto in Germania su bambini piccoli ha dimostrato che l'educazione sull'esposizione al sole aumenta l'adozione di abitudini corrette del 500%. Insegnare ai più piccoli i comportamenti migliori da adottare in caso di esposizione al sole li aiuterà a proteggersi correttamente.

Ecco alcune buone abitudini da adottare per proteggere i bambini:

Suggerimenti generali per proteggere i bambini dal sole

  • Rimani all'ombra tra le 11:00 e le 16:00. Incoraggia i bambini a praticare attività all'ombra o a fare un sonnellino.
  • Insegna ai bambini come "leggere la propria ombra": quando è più piccola di loro, è il momento di evitare il sole.
  • Indossa un cappello a tesa larga, occhiali da sole con lenti dotate di filtri solari e vestiti di colore scuro (una t-shirt nera protegge dal sole più di una bianca); in acqua, potenzia la protezione utilizzando costumi da bagno con UPF (Ultraviolet Protection Factor, fattore di protezione dai raggi ultravioletti) elevato, preferendo i modelli interi e bermuda lunghi.
  • Non sottovalutare l'esposizione "indiretta": i raggi UVA possono passare attraverso nuvole e vetri, quindi la pelle è comunque a rischio anche nelle giornate nuvolose, in auto o in aereo.
  • Porta con te un ombrellone o una tenda.
  • Assicurati che i bambini bevano acqua regolarmente.

La protezione solare adatta per bambini?

Ecco i nostri consigli
  • Utilizza una crema solare con protezione SPF 50+ UVA-UVB ad ampio spettro su tutta la pelle esposta.
  • Applica la protezione solare spesso e in maniera uniforme. Assicurati di non tralasciare alcuna zona, cosa che può capitare facilmente se i bambini si dimenano o soffrono il solletico! Applica il prodotto generosamente: come regola generale, è necessaria una quantità di crema solare pari a una pallina da golf per proteggere tutto il corpo.
  • Presta attenzione alle zone solitamente dimenticate: orecchie, naso, labbra, nuca, mani e piedi.
  • Ripeti l'applicazione subito dopo il bagno o dopo un'eccessiva sudorazione.
  • Per una protezione costante in spiaggia o in piscina, scegli una crema solare creata specificamente per essere applicata sulla pelle bagnata.
  • Se invece cerchi una protezione tascabile da utilizzare dove e quando vuoi, opta per ANTHELIOS Pocket SPF 50+. È abbastanza piccola da entrare in tasca ma contiene la quantità di prodotto sufficiente per proteggere il viso per una settimana. Con ANTHELIOS in tasca, avrai la tua protezione sempre a portata di mano!
  • Mostra ai tuoi bambini come applicare da soli la protezione solare – come dei veri supereroi!

Per saperne di più sulla protezione dai raggi UVA-UVB

Utilizzare la tecnologia per proteggere i bambini dal sole

  • Rendi divertente il monitoraggio dell'esposizione al sole con My UV Patch di La Roche-Posay, l'innovativo patch per pelli sensibili al sole che si connette a una app mobile: in questo modo, i bambini potranno monitorare la loro esposizione al sole e proteggersi in maniera più autonoma.

ANTHELIOS DERMO-PEDIATRICS SPF 50+: PROTEZIONE MOLTO ALTA
CREATA SPECIFICAMENTE PER NEONATI E BAMBINI

La linea ANTHELIOS Dermo-Pediatrics SPF 50+ di La Roche-Posay è stata formulata per proteggere neonati e bambini piccoli, dai 6 mesi in su. Queste protezioni solari sono sviluppate per la pelle dei più piccoli: offrono una protezione molto alta e ad ampio spettro dai raggi UVA e UVB (la protezione dai raggi UVA rispetta standard due volte più rigidi rispetto a quelli europei). Le protezioni solari della linea ANTHELIOS Dermo-Pediatrics SPF 50+ contengono Acqua Termale di La Roche-Posay, naturalmente lenitiva e antiossidante
Tutti i prodotti sono testati sotto controllo dermatologico e pediatrico.

  • ANTHELIOS Dermo-Pediatrics SPF 50+ Latte è adatto ai bambini piccoli.
  • ANTHELIOS Dermo-Pediatrics SPF 50+ Latte Bebé è formulato per proteggere la pelle dei neonati dai 6 mesi in su dall'esposizione indiretta al sole. Ipoallergenico e arricchito con Burro di Karité, è ideale per la pelle a tendenza atopica dei neonati.
  • ANTHELIOS Dermo-Pediatrics SPF 50+ Pozione Gel Pelle Bagnata può essere applicata direttamente sulla pelle bagnata per offrire una protezione continua in spiaggia o in piscina.
  • ANTHELIOS Dermo-Pediatrics SPF 50+ Spray Solare e ANTHELIOS Dermo-Pediatrics SPF 50+ Aerosol Multi-Direzione offrono la stessa protezione dai raggi UV per bambini in un pratico applicatore spray.
  • Il tempo può essere imprevedibile ed è facile essere colti alla sprovvista dal sole senza protezione a portata di mano. L'irresistibile formato tascabile di ANTHELIOS Pocket SPF 50+ è pensato appositamente per queste situazioni. Con una versione per gli adulti e una per i bambini, ANTHELIOS Pocket SPF 50+ offre una protezione molto alta per una settimana in un pratico formato travel size perfetto da portare sempre con te.

Scopri di più sulla protezione dai raggi UVA-UVB QUI.

Per saperne di più sull'esposizione al sole e sui problemi di pigmentazione quali macchie brune e maschera della gravidanza, clicca QUI.

1 Robinson JK et al. Summertime sun protection used by adults for their children. J Am Acad Dermatol 2000

2 American Association for Cancer Research Press Release, May 29, 2014 http://www.aacr.org/Newsroom/Pages/News-Release-Detail.aspx?ItemID=553#.WKyFqxLhAvo

VERO
O FALSO

NON È NECESSARIO USARE UNA PROTEZIONE
SOLARE QUANDO È NUVOLOSO.

FALSO

Anche quando piove o il cielo è nuvoloso, la pelle è comunque esposta ai raggi UV che gradualmente causano il fotoinvecchiamento. Per proteggere completamente la pelle, applica sempre la crema solare, anche quando non c'è il sole o non fa particolarmente caldo. 
Scopri di più

IL SOLE PUÒ CONTRIBUIRE
ALL'INVECCHIAMENTO PREMATURO.

VERO

I raggi UVA possono alterare i componenti strutturali interni della pelle come le fibre di collagene e di elastina. Con il tempo, l'esposizione al sole può causare la comparsa delle rughe e far sì che la pelle perda turgore ed elasticità. Anche i raggi UVB potrebbero favorire una produzione irregolare e disomogenea di pigmenti, generando la comparsa di macchie scure e un incarnato spento. In generale, queste alterazioni della pelle sono conosciute come fotoinvecchiamento.
Scopri di più

GLI ABITI SCURI SONO
PIÙ ADATTI AL SOLE.

VERO

Proprio così: i colori scuri e intensi come il nero, il blu scuro, il rosso o il verde smeraldo offrono una maggiore protezione contro i raggi UV rispetto al bianco e ai colori pastello. Quindi, non dimenticare di mettere qualche indumento scuro in valigia per le prossime vacanze!
Scopri di più

Lo
sapevi?

DidYouKnow_Desktop_1

Il 38% delle persone ancora non si protegge regolarmente dai raggi UV*. I prodotti ANTHELIOS sono pensati per la protezione solare quotidiana.

Per saperne di più

*Fonte: Rapporto globale sulla prevenzione del cancro della pelle - IPSOS LRP - febbraio 2015



ANTHELIOS è una gamma all’avanguardia nel settore dei solari. I suoi prodotti ad alta protezione e ad ampio spettro sono il risultato di 25 anni di ricerca clinica avanzata in materia di protezione solare e di pelle sensibile al sole.




Guancia di donna con porzione di prodotto La Roche Posay



Vedi di più



Contagocce che spinge goccia nella bottiglietta

SOLO GLI INGREDIENTI ESSENZIALI,

Vedi di più

Particolare di uomo a torso nudo che abbraccia neonato

PRODOTTI TESTATI
SU PELLI SENSIBILI

Vedi di più
La tollerabilità dei nostri prodotti è verificata sulle pelli sensibili: pelle reattiva, a tendenza allergica, acneica o atopica, danneggiata o fragilizzata
Particolare di confezione La Roche Posay


Vedi di più
Selezioniamo la confezione che offre una maggiore protezione alla formula con una tollerabilità ottimale ed efficacia nel tempo.

VEDI TUTTI GLI ARTICOLI
SULLA PROTEZIONE SOLARE

placeholder Cosa si intende per sbiancamento dei coralli?
LEGGI DI PIÙ
placeholder Allergia al sole: sintomi, cause
e come affrontarla
LEGGI DI PIÙ