Le tue abitudine quotidiane possono essere fonte di allergie?

duration time 4 minuti di lettura

Le abitudini quotidiane possono essere una fonte di esposizione agli allergeni. Come puliamo la casa, come ci vestiamo, quanto beviamo, quanto siamo stressati e anche quanto tempo passiamo in bagno sono tutti elementi che possono predisporre a reazioni allergiche.

1The Skin as a Route of Allergen Exposure: Part II. Allergens and Role of the Microbiome and Environmental Exposures. Knaysi, G., Smith, A.R., Wilson, J.M. et al. Curr Allergy Asthma Rep (2017) 17: 7. doi:10.1007/s11882-017-0675-4

7 abitudini quotidiane
che potrebbero essere all'origine di allergie

1. Spazzare e spolverare può causare fastidio alla tua pelle

Strumenti che si utilizzano senza acqua come la scopa e gli spolverini redistribuiscono semplicemente la polvere e possono trasformare degli innocui sedimenti sul pavimento in una “nube di allergeni”.

I consigli principali? Prediligi lo straccio bagnato alla scopa. Per spolverare usa un panno in microfibra umido. Il tuo migliore amico per le pulizie domestiche? Semplicemente l'aspirapolvere. Passa l'aspirapolvere sui pavimenti, le tende, le fodere, i giocattoli... qualunque cosa possa raccogliere polvere. Consiglio finale: anche i prodotti per la pulizia della casa possono essere allergenici, quindi indossa mascherina e guanti prima di metterti a lavoro!

2. L'alcool può favorire le reazioni allergiche

Non affogare mai le tue pene nel vino, nel whisky o in qualunque altra bevanda alcolica, perché le manifestazioni tipiche delle allergie probabilmente non faranno altro che peggiorare. Studi scientifici hanno infatti dimostrato che l'alcool può aggravare qualunque reazione allergica, che si tratti di asma, rinite allergica o vari tipi di manifestazioni cutanee1. L'esatto meccanismo non è noto, ma esistono alcune teorie. Si pensa che sia in parte legato all'istamina (ebbene sì, il vino contiene la molecola del prurito) e ai solfiti presenti nelle bevande alcoliche.

I consigli principali? Quindi, la domanda che tutti si fanno è: quanto alcool è troppo? Uno studio ha rivelato che le persone che consumavano più di 2 bicchieri di vino al giorno avevano il doppio di probabilità di sviluppare manifestazioni allergiche2. Prova a prenderlo come un principio guida approssimativo per vedere se ti aiuta.

1 Clin Exp Allergy. Gen 2008;38(1):145-51. Epub 10 Ott 2007.
Prevalence of self-reported hypersensitivity symptoms following intake of alcoholic drinks. (Prevalenza di sintomi di ipersensibilità autovalutati a seguito dell'assunzione di alcool.)
Linneberg A, Berg ND, Gonzalez-Quintela A, Vidal C, Elberling J.
2 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18294256

3. Le cattive abitudini di bucato possono causare manifestazioni cutanee e prurito

La biancheria del letto ospita milioni3 di acari a otto zampe che sono tra le cause principali delle reazioni allergiche, tra cui asma e manifestazioni cutanee. Ci sono molte cose che puoi fare per ridurre la quantità di acari della polvere a casa, ma lavare correttamente le lenzuola una volta alla settimana è una delle più importanti.

I consigli principali? Lava le lenzuola una volta alla settimana a 60° per uccidere gli acari. Se le tue lenzuola non possono essere lavate ad alte temperature, asciugale con l'asciugatrice sopra i 60° per almeno 15 minuti. E ricorda che gli stessi detersivi possono scatenare le allergie, per cui è meglio optare per formule ipoallergeniche e sciacquare il bucato due volte.

Lo sapevi? Lasciare il letto “sfatto” è meglio per la sensibilità agli acari perché consente di ridurne la quantità aerando le lenzuola4.

4. Lo stress può causare manifestazioni allergiche

Molte persone identificano lo stress come un fattore scatenante delle manifestazioni allergiche e questo è confermato dalla scienza. I ricercatori hanno dimostrato che uno stress più elevato si accompagna con un maggior numero di manifestazioni allergiche5. La ragione rimane ancora incerta, ma si pensa che sia legata alle complesse interazioni tra il cervello e il sistema immunitario. Alcuni scienziati hanno addirittura sostenuto che un buon trattamento dovrebbe includere una terapia psicologica6!

I consigli principali? Lo stress è parte dello stile di vita moderno, quindi è consigliabile adottare alcune semplici misure per ridurre lo stress negativo della vita. Prova una app per trovare uno spazio mentale, esplorare la mindfulness o regolare il tuo ciclo del sonno. E fai dell'esercizio fisico un'attività giornaliera non negoziabile. Potrai trarne benefici per le tue allergie.

5. Bagni o docce lunghi e molto caldi possono scatenare manifestazioni allergiche

Bagni o docce lunghi e molto caldi indeboliscono la barriera della pelle e possono peggiorare i segni della pelle sensibile e reattiva. Ricorda anche che il calore e l'umidità prolungati trasformano il tuo bagno in un terreno fertile per uno degli allergeni principali: la muffa. Questo tipo di fungo scuro rilascia migliaia di spore che possono peggiorare l'asma e causare molti tipi di sensibilizzazione cutanea.

I consigli principali? Preferisci docce brevi con acqua tiepida. Così facendo non solo ridurrai la crescita della muffa, ma proteggerai anche la pelle sensibile o a tendenza allergica. Per eliminare la muffa dalle piastrelle e dalle fughe, esistono moltissimi prodotti specializzati, che però sono aggressivi. Quindi non dimenticare di indossare mascherina e guanti. Infine, se il tuo bagno ha una finestra, lasciala aperta almeno mezz'ora al giorno per aerare l'ambiente.

3 https://www.achooallergy.com/learning/dust-mites-fact-sheet/
4 https://link.springer.com/article/10.1007/s10493-006-9003-8
5 http://www.annallergy.org/article/S1081-1206(13)00492-4/abstract
6 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3264048/

6. Le lenti a contatto possono aggravare i fastidi agli occhi

Le lenti a contatto possono trattenere il polline, la polvere e altri allergeni proprio sulla sensibile membrana che copre l'occhio, la congiuntiva. E questo significa rossore, lacrimazione e prurito. In altre parole, sembra che tu stia per scoppiare a piangere. Non proprio l'ideale per una riunione in ufficio o un appuntamento di lavoro!

I consigli principali? Quando il livello del polline è elevato, preferisci gli occhiali alle lenti, o indossa gli occhiali da sole sopra le lenti per bloccare la brezza carica di allergeni. Se vuoi comunque indossare le lenti a contatto, prova quelle usa e getta giornaliere per evitare che gli allergeni si accumulino. E ricorda che puoi sempre usare il collirio adatto con le lenti a contatto, ma aspetta almeno 10 minuti dopo averlo messo prima di indossare le lenti.

7. Non portare gli allergeni esterni in casa

Se indossi in casa le scarpe e, più in generale i vestiti con cui esci, non fai altro che calpestare e diffondere gli allergeni, le fodere e i mobili. E questo non aiuta chi soffre di allergia.

I consigli principali? Le scarpe dovrebbero essere lasciate alla porta, nell'ingresso ad esempio. Ogni giorno quando arrivi a casa, infilati qualcosa di più comodo. In altre parole, butta i vestiti a lavare, cambiati con qualcosa di pulito, e indossa delle pantofole. Noterai la differenza in poco tempo.

Scopri anche queste cattive abitudini di bellezza
Clicca QUI per alcune informazioni sulle allergie

VERO
O FALSO

L'ALCOOL PUÒ PEGGIORARE
LE TUE ALLERGIE.

VERO

L'alcool è una potenziale causa di manifestazioni cutanee della pelle reattiva Studi scientifici hanno infatti dimostrato che l'alcool può aggravare qualunque reazione allergica, che si tratti di asma, rinite allergica o vari tipi di manifestazioni cutanee, Questo è in parte legato all'istamina e ai solfiti contenuti nelle bevande alcoliche.
Scopri di più

LE RICETTE FAI DA TE SONO DA EVITARE
PER LA PELLE SENSIBILE.

VERO

Per quanto sembri strano, rovistare fra gli scaffali in cucina per creare trattamenti personalizzati per la pelle fatti in casa può non essere la soluzione adatta se si ha una pelle a tendenza allergica.
Scopri di più

I PENNELLI PER IL TRUCCO
POSSONO PROVOCARE ALLERGIE.

VERO

Nei pennelli e negli strumenti per applicare il trucco possono annidarsi polvere e allergeni, per questo devono essere lavati di frequente. Pulisci i pennelli con saponi ipoallergenici oppure con un prodotto apposito per la pulizia dei pennelli per il trucco
Scopri di più

FRUTTA E VERDURA
NON CAUSANO MAI REAZIONI ALLERGICHE.


FALSO

Alcuni tipi di frutta e verdura contengono alti livelli di composti chiamati salicilati (correlati all'aspirina). Nelle persone sensibili ai salicilati, i cibi ricchi di questi composti possono peggiorare le reazioni allergiche, quali febbre, asma e reazioni sulla pelle.
Scopri di più

IL NOSTRO IMPEGNO
PER LA PELLE SENSIBILE

Marca partner di dermatologi e pediatri

Guancia di donna con porzione di prodotto La Roche Posay

PRODOTTI AD ELEVATATOLLERABILITÀ

Vedi di più
Elevata Tollerabilità
I nostri prodotti sono formulati per limitare il rischio di allergie
Contagocce che spinge goccia nella bottiglietta

SOLO GLI INGREDIENTI ESSENZIALI,
ALLA GIUSTA DOSE ATTIVA

Vedi di più
I nostri prodotti contengono solo gli ingredienti necessari per donare un confort immediato, intenso e duraturo
Particolare di uomo a torso nudo che abbraccia neonato

PRODOTTI TESTATI
SU PELLI SENSIBILI 

Vedi di più
La tollerabilità dei nostri prodotti è verificata sulle pelli sensibili: reattive, allergiche, con tendenza acneica o atopica, danneggiate o fragilizzate
Particolare di confezione La Roche Posay

PROTEZIONE DELLA QUALITÀ
DELLA FORMULA

Vedi di più
Selezioniamo la confezione che offre una maggiore protezione alla formula con una perfetta tollerabilità ed efficacia nel tempo.