PERCHÉ LA MANCANZA DI SONNO FA MALE
AL TUO BENESSERE (E ALLA TUA FELICITÀ!)

Article Read Duration 6 minuti di lettura

È ufficiale: la mancanza di sonno è "un'epidemia." Un terzo della popolazione adulta dorme meno ore di quelle raccomandate. Gli esperti attribuiscono la causa di questo fenomeno allo stress lavorativo, al lavoro su turni e all'utilizzo di dispositivi digitali, che tengono il cervello in modalità "attiva" anche alla sera. Il sonno dei genitori con bambini piccoli, inoltre, viene interrotto anche per ovvie ragioni!
La mancanza di sonno ha importanti effetti, a breve e lungo termine:

 

Effetti a breve termine del sonno di cattiva qualità Effetti a lungo termine sul benessere generale
Alterazione delle funzioni cognitive
Difficoltà di concentrazioneIrritabilità e sbalzi d'umoreMancanza di empatiaPerdita di memoria
Aumento del rischio di:
• Ictus
• Infarto
• Diabete
• Obesità
• Pressione alta
• Depressione

Ci sono molte cose che puoi fare per migliorare la qualità del tuo riposo:
• Mettere in pratica una buona “routine del sonno”
• Fare esercizio fisico tutti i giorni, lontano dall'orario stabilito per andare a dormire
• Ridurre il consumo di caffeina dopo mezzogiorno
• Consumare una cena leggera e non troppo tardi
• Spegnere i dispositivi digitali due ore prima di andare a letto
La mancanza di sonno è, inoltre, strettamente legata al benessere della pelle. Una prolungata deprivazione di sonno può causare la comparsa dei segni di invecchiamento, rendendoli più visibili: occhiaie, borse, rughe… E anche le condizioni della pelle possono influire sul sonno: molti bambini con la pelle a tendenza atopica hanno difficoltà a trascorrere una serena notte di sonno a causa del prurito persistente.

DORMI
ABBASTANZA?

Devo cercare di dormire 8 ore per notte?

“ Buonanotte e sogni d'oro” - se solo fosse così semplice! Un antico modo di dire, sempre più difficile da mettere in pratica. Quasi tutti noi abbiamo la sensazione di non dormire abbastanza o di non dormire bene in alcuni momenti della nostra vita. Le ricerche hanno dimostrato che la mancanza di sonno è un problema in crescita a livello globale, che può avere un serio effetto sul benessere e sulla qualità della vita.

Ma prima di tutto... di quante ore di sonno abbiamo effettivamente bisogno?

Se sei una persona adulta, potresti avere bisogno di circa 8 ore di sonno a notte. Una durata, quindi, non poi così lontana dalla credenza diffusa. La National Sleep Foundation raccomanda 7-9 ore di sonno per notte agli adulti tra i 18 e i 64 anni.. I bambini, invece, hanno bisogno di più ore di sonno rispetto agli adulti. Clicca QUI  per visualizzare una tabella sulle necessità del sonno in base all'età.

NON RIESCI A DORMIRE?
SUCCEDE A MOLTI DI NOI!

L'insonnia e la mancanza di sonno sono un fenomeno epidemico in crescita

Se soffri di insonnia, sonno irregolare o in generale riposi in modo insoddisfacente, non preoccuparti: succede a molte più persone di quanto tu pensi. Il CDC (Center for Disease Control and Prevention) riporta che un terzo degli adulti negli Stati Uniti dorme meno delle ore consigliate.

 

LE CAUSE PRINCIPALI DELLA MANCANZA DI SONNO

Stress lavorativo, turni di lavoro, dispositivi digitali… e bambini!

La principale causa del sonno disturbato spesso è legata al fatto di doversi occupare di figli piccoli. I bambini che si svegliano durante la notte hanno un impatto enorme sulla qualità del sonno dei genitori. Se i tuoi bambini ti svegliano durante la notte, prova questi consigli di un esperto del sonno dei più piccoli.

Per saperne di più

Un'altra causa importante della perdita di sonno è legata al lavoro. Hai un lavoro che ti mette sotto pressione, o durante il giorno vivi intensi stati di stress che non ti abbandonano neanche di notte? Oppure il tuo lavoro si svolge su turni che ti costringono ad alternare il riposo tra il giorno e la notte?

Se non sono i bambini o lo stress lavorativo ad alterare il tuo sonno, forse potrebbero essere i dispositivi digitali?

I dispositivi digitali mantengono il cervello nello stato "attivo"

Molti esperti ritengono che i nostri problemi legati al sonno abbiano a che fare con la digitalizzazione della vita post-moderna: in altre parole, il nostro vivere incollati a smartphone, tablet e altri dispositivi.

Questa stimolazione costante fa lavorare intensamente la nostra mente fino a notte fonda e la luce blu degli schermi dei dispositivi digitali inibisce la produzione della melatonina, l'ormone del sonno.  

5 SEGNI CHE IL TUO SONNO NON È DI BUONA QUALITÀ

  • Hai difficoltà a concentrarti: la privazione del sonno ha effetto sulle funzioni cognitive e può alterare le tue performance sul lavoro o a scuola.
  • Sei irritabile e hai sbalzi d'umore: la mancanza di riposo può alterare la tua capacità di affrontare la vita quotidiana.
  • La tua mente è annebbiata e non sembra migliorare: anche in questo caso, gli effetti sulle funzioni cognitive possono rallentare l'attività del tuo cervello.
  • Hai difficoltà a relazionarti con gli altri: oltre ad alterare le funzioni intellettive, la mancanza di sonno può compromettere anche la tua intelligenza emotiva e ridurre la tua capacità di empatizzare con gli altri.
  • Ti capita di avere “vuoti di memoria” con una riduzione delle capacità mnemoniche.

 

GLI EFFETTI DELLA MANCANZA DI SONNO
SUL BENESSERE FISICO E MENTALE

Nel lungo periodo, un sonno di cattiva qualità può avere effetti di più ampia portata sul tuo benessere generale. Infatti, aumenta quello che viene chiamato “rischio cardiovascolare”, esponendoti a rischi ancora più grandi come ictus e infarto. La mancanza di riposo è inoltre associata a pressione alta, diabete, obesità e a problemi di benessere mentale, come la depressione. È un problema che non può essere sottovalutato: un sonno di qualità è al centro del tuo benessere e della felicità. Scopri nella prossima sezione i nostri consigli per migliorare il tuo riposo.

5 CONSIGLI PER TRASCORRERE UNA SERENA NOTTE DI SONNO

  • Metti in pratica una buona "routine del sonno": questo significa impostare orari precisi per andare a dormire e svegliarsi, da rispettare il più possibile. Evita i sonnellini e di dormire fino a tardi durante il weekend, poiché questi possono alterare il ritmo circadiano del tuo organismo.
  • Fai attività fisica ogni giorno ... ma non troppo tardi. Un buon allenamento è un ottimo modo per prepararti a una bella notte di riposo, ma fai in modo che passino almeno 4 ore fra il momento in cui ti alleni e quello in cui vai a dormire: in questo modo il tuo corpo avrà il tempo di rilassarsi.
  • Assumi bevande che contengono caffeina, come tè o caffè, solo prima di mezzogiorno. Così il corpo sarà in grado di eliminare la caffeina prima che tu vada a letto.
  • Consuma una cena leggera, nelle prime ore della sera. Cenare troppo tardi può causare reflusso e interferire con il tuo sonno.
  • Evita di utilizzare dispositivi digitali per almeno 2 ore prima di andare a letto. In più, abbassa le luci nel tuo soggiorno durante questo periodo di tempo. Questo aiuterà a comunicare al tuo cervello che l'ora di andare a dormire si avvicina, stimolando la produzione dell'ormone del sonno, la melatonina.

 

IN CHE MODO IL SONNO ALTERA LA QUALITÀ DELLA PELLE...

La mancanza di sonno intensifica i segni di invecchiamento

Durante una buona notte di sonno, il ricambio cellulare della pelle aumenta fino a due volte. Inoltre, la pelle aumenta la produzione dei componenti della sua struttura interna, come il collagene e l'elastina. Quando una persona vive una condizione di privazione di sonno, è più probabile che alcuni segnali rivelatori compaiano sul suo volto:

  • Occhiaie e borse sotto gli occhi
  • Aumento delle rughe e perdita di tono cutaneo
  • Carnagione spenta e pallida
  • Pelle arrossata

 

…E COME IL SONNO PUÒ ESSERE ALTERATO
DALLE CONDIZIONI DELLA NOSTRA PELLE!

Il prurito causato dalla pelle a tendenza atopica ha un impatto enorme sul sonno

Noi di La Roche-Posay siamo consapevoli che la pelle a tendenza atopica è legata profondamente alla qualità del sonno.
Clicca QUI per saperne di più sui disturbi del sonno nei bambini con pelle a tendenza atopica.

Lo abbiamo dimostrato: la giusta routine per la pelle può ridurre il prurito notturno

Clicca QUI per ulteriori dettagli sul nuovo studio che dimostra come la giusta routine per la pelle a tendenza atopica - LIPIKAR Syndet AP+ come detergente durante il bagno e una crema idratante ed emolliente come LIPIKAR Baume AP+ applicata alla sera - può ridurre il prurito trasformando la qualità del sonno di coloro che hanno la pelle a tendenza atopica…Una notte di sonno per i bambini che ti permetterà di svegliarti sentendoti bene e che ti darà tutta l'energia necessaria per conquistare il mondo!

Per i consigli su come aiutare i tuoi bambini a non grattarsi, clicca QUI.

Scopri 10 segreti che devi conoscere sul sonno. Clicca QUI.

VERO
O FALSO

LE MANIFESTAZIONI CUTANEE DELLA PELLE A TENDENZA ATOPICA
POSSONO ESSERE SCATENATE DALLO STRESS.

VERO

È impossibile spiegare il perché ma gli esperti hanno confermato che emozioni, shock e stress possono svolgere un ruolo significativo nelle manifestazioni cutanee della pelle a tendenza atopica e scatenarne la comparsa. Tuttavia, la pelle a tendenza atopica è nota anche per essere un disturbo genetico. Se lo stress scatena le manifestazioni cutanee nel tuo caso, dedicati a tecniche di gestione dello stress come la mindfulness.
Scopri di più

LA DIETA PUÒ
AGGRAVARE LA PELLE A TENDENZA ATOPICA?

VERO

Alcuni cibi possono scatenare le manifestazioni cutanee tipiche della pelle a tendenza atopica e causarne la comparsa. Se ritieni che l'alimentazione possa aggravare i problemi legati alla pelle a tendenza atopica nel tuo caso o nel tuo bambino, consulta un medico, che potrà prescriverti test ematici e cutanei per individuare allergie a vari cibi (di solito si sospettano reazioni ad arachidi, latte, soia, grano, pesce e uova).
Scopri di più

LA PELLE A TENDENZA ATOPICA
SCOMPARE CON IL TEMPO.

VERO

A seconda dei bambini, la pelle a tendenza atopica può durare pochi mesi o anni. La metà dei bambini con pelle a tendenza atopica risolve il problema entro i cinque anni di età. In alcuni casi, la pelle a tendenza atopica persiste anche in età adulta, ma è impossibile da prevedere. Non esiste una soluzione definitiva per la pelle a tendenza atopica, ma con le attenzioni giuste è possibile gestirla.
Scopri di più

LA PELLE A TENDENZA ATOPICA
PUÒ ESSERE CONTAGIOSA.

FALSO

La pelle a tendenza atopica è una condizione genetica e non è assolutamente contagiosa. Il trattamento della pelle a tendenza atopica si basa su prodotti emmollienti e sostitutivi del sapone
Scopri di più

IL NOSTRO IMPEGNOPER LA PELLE SENSIBILE

Marca partner di dermatologi e pediatri

Guancia di donna con porzione di prodotto La Roche Posay

PRODOTTI AD ELEVATATOLLERABILITÀ

Vedi di più
Elevata Tollerabilità I nostri prodotti sono formulati per limitare il rischio di allergie
Contagocce che spinge goccia nella bottiglietta

SOLO GLI INGREDIENTI ESSENZIALI

Vedi di più
I nostri prodotti contengono solo gli ingredienti necessari per donare un confort immediato, intenso e duraturo
Particolare di uomo a torso nudo che abbraccia neonato

PRODOTTI TESTATI
SU PELLI SENSIBILI

Vedi di più
La tollerabilità dei nostri prodotti è verificata sulle pelli sensibili: reattive, allergiche, con tendenza acneica o atopica, danneggiate o fragilizzate
Particolare di confezione La Roche Posay

PROTEZIONE DELLA QUALITÀDELLA FORMULA

Vedi di più
Selezioniamo la confezione che offre una maggiore protezione per formule dalla perfetta tollerabilità ed efficacia nel tempo.