La mia pelle sensibile

I diversi tipi di pelle sensibile

Anno dopo anno, la community sulla pelle sensibile continua a crescere. Blog e Vlog dedicati a questo tema si sono diffusi a macchia d'olio, mentre recenti studi mostrano che circa il 60% di noi ha una pelle reattiva. Ma nonostante sia così diffusa, la pelle sensibile sembra spesso essere ancora una sconosciuta. Perché?

Pelle sensibile: una condizione spesso invisibile

Riconoscere la pelle sensibile può essere difficile.


Dal punto di vista della donne, la pelle sensibile è una spiacevole realtà quotidiana. La pelle pizzica, prude, diventa rossa e brucia in risposta all'inquinamento, alla dieta o ai trattamenti quotidiani.


Dal punto di vista dei dermatologi, la pelle sensibile può avere un aspetto arrossato e disidratato, ma apparentemente è una pelle normale.

Pensi di avere la pelle sensibile… Ma di che tipo?

Non ne esiste un solo tipo: lo spettro di sensibilità della pelle è molto ampio. Capire che tipo di pelle sensibile hai è il primo passo per far pace con la tua pelle e adottare il trattamento più adatto alla tua condizione.
Il nostro Sensitest interattivo è un modo semplice e veloce per scoprire dove si posiziona la tua pelle all'interno dello spettro di sensibilità - Chiedi oggi stesso al tuo farmacista.

Il Sensitest si basa su una serie di semplici domande per capire a quale dei seguenti gradi di sensibilità corrisponde la tua pelle:

  • Sensibile: la pelle reagisce occasionalmente a prodotti cosmetici o cambiamenti ambientali.
  • Tendente ad arrossamenti: la pelle arrossisce improvvisamente in reazione a certi cibi, all'alcol o agli sbalzi di temperatura.
  • Reattiva: reagisce frequentemente sia a prodotti cosmetici sia a fattori ambientali.
  • A tendenza atopica: tende a presentare condizioni di secchezza e discomfort.
  • A tendenza allergica: tende a reagire a specifici allergeni.


Qualunque sia il tuo livello di sensibilità, il Sensitest definisce con precisione quali sono i trattamenti quotidiani in grado di rispondere alle esigenze specifiche della tua pelle.

La realtà dermatologica della pelle sensibile

Cosa può scatenare la reazione della pelle sensibile?

I fattori scatenanti più comuni possono essere sostanzialmente riuniti in tre categorie, che sono state evidenziate dagli studi condotti da La Roche-Posay su un totale di oltre 6.000 consumatrici in 8 differenti Paesi.


Ambiente (59,8%)*: sbalzi di temperatura o di umidità possono causare discomfort anche molto intensi, così come l'esposizione al sole, allo smog e persino ad allergeni e pollini.


Trattamenti per la pelle (55,1%)*: alcuni cosmetici contengono sostanze potenzialmente irritanti, come profumi o coloranti.


La terza categoria è rappresentata da fattori interni: stress psicologico (34,7%) e abitudini quotidiane come il fumo, il consumo di cibi molto piccanti o di alcol possono tutti scatenare una reazione della pelle, causando arrossamenti e fastidio.

*Studio osservazionale su 3.800 pazienti in 8 paesi.

Ma qual è la causa effettiva della pelle sensibile?

La causa principale va individuata nel sistema di difesa della pelle, che non svolge più la sua funzione in modo corretto. In condizioni normali, la cute presenta una barriera protettiva chiamata film idrolipidico, che agisce come un vero e proprio scudo contro batteri e agenti irritanti, impedendo loro di penetrare in profondità. Questa barriera protettiva inoltre trattiene l'idratazione, essenziale per la conservazione di tono, elasticità e, soprattutto, benessere della pelle.

Nella pelle sensibile il film idrolipidico appare indebolito, e la pelle è quindi esposta all'attacco di batteri, agenti irritanti, sbalzi di temperatura e umidità. Arrossamenti, bruciori e pizzicore non sono altro che segnali di allarme inviati dalla cute.

Perché la pelle reagisce così intensamente?

La pelle è dotata di una straordinaria rete di terminazioni nervose, circa 12 per centimetro quadrato. Nella pelle reattiva queste terminazioni nervose sono ipersensibili e trasmettono molti più segnali di allarme di quanto non avvenga nella pelle normale. In poche parole, le terminazioni nervose percepiscono come pericolosi anche gli stimoli normali e determinano così una condizione di discomfort.

Come si può ridurre la sensibilità della pelle?

Per prima cosa, non perdere la speranza. È possibile ridurre la sensibilità della pelle.
Non tutte le pelli sensibili sono uguali, per questo la tua daily routine di cura della pelle dovrebbe essere basata sulla valutazione del tuo personale Sensitest, ma in generale, questi consigli sono sempre validi:

  • Elimina i fattori scatenanti. Tieni un diario in cui riporti quali fattori scatenano la reazione della pelle - cibo, alcol, aria condizionata - e prova, se puoi, ad evitarli.
  • Non rimuovere impattare la barriera protettiva della pelle con l'utilizzo di prodotti aggressivi. I migliori detergenti per la pelle sensibile sono il latte detergente delicato o l'acqua micellare, da applicare con un dischetto di cotone.
  • Ripristina i lipidi sulla superficie della pelle per stimolare il rinnovamento del film idrolipidico, applicando crema o siero idratante ad alta tollerabilità formulati per la pelle sensibile.