Parliamo di...

Pelle del viso disidratata: quando alla pelle manca l'acqua

L'acqua è un elemento essenziale costitutivo della pelle del viso, che diventa disidratata quando il livello di idratazione dell'epidermide non è costante (aggressioni di agenti esterni, evaporazione naturale, ecc.). Per tale motivo è importante ridonare alla pelle la necessaria dose quotidiana di acqua.

Caratteristiche

Segni inconfondibili

1.1 Focus on dehydration

Una pelle disidratata è una pelle a cui manca l'acqua. Questa disidratazione si manifesta in diversi modi:

  • La pelle è poco elastica
  • Appare spenta e manca di luminosità
  • È ruvida al tatto e compaiono rughette disidratazione

Cause

Quando l'acqua viene a mancare

La disidratazione della pelle è causata da un'alterazione della funzione di barriera cutanea dell'epidermide che può essere di origine esterna (fattori ambientali, ecc. …) o dovuta ad un'alterazione endogena (problemi legati agli elementi costitutivi della pelle, film idrolipidico alterato).

Trattamenti

Obiettivo reidratazione

Per prendersi cura della pelle disidratata del viso ed evitare che i sintomi diventino permanenti o peggiorino, sono necessari solo pochi gesti quotidiani:

  • Rimuovere il make-up delicatamente per evitare di aggredire l'epidermide
  • Applicare ogni giorno una crema idratante per mantenere un adeguato livello di idratazione, ripristinare la funzione barriera dello strato corneo e proteggere la pelle dai raggi UV. Applicare quotidianamente anche un trattamento con filtro solare.
  • Scegliere la texture in base al tipo di pelle, alla stagione o all'ambiente.
Per maggiori informazioni, consultare il proprio dermatologo.

  • Facebook

Consigliati per te

Tutti gli articoli