La parola alla scienza

Le imperfezioni cutanee e l'eccesso di sebo

Le imperfezioni sono la conseguenza visibile dell’ostruzione della fuoriuscita di sebo sulla superficie della pelle.

Il sebo è un insieme complesso di lipidi, costituito per il 60% da trigliceridi e acidi grassi liberi, per il 25% da esteri delle cere e per il 15% da squalene. La sua composizione è quasi la stessa per tutti i tipi di pelle, cambia solo la quantità che ne viene prodotta.   

Il sebo è prodotto dalle ghiandole sebacee, situate nel derma e ripartite in maniera diversa su tutta la superficie del corpo, ad eccezione delle mani e della pianta dei piedi dove sono del tutto assenti.

Il numero e l’attività di queste ghiandole varia in modo considerevole a seconda della localizzazione: sul viso sono più grandi, più voluminose e più numerose e sono localizzate in modo particolare sulla fronte, sul naso, sul mento (la cosiddetta “zona T”). È per queste ragioni che la quantità di sebo prodotta è maggiore sul viso che sul corpo.

La maggior parte di queste ghiandole sono associate al follicolo pilo-sebaceo, ma possono essere anche indipendenti, con dotto escretore che si apre direttamente sulla superficie cutanea.

Così, secreto dalle ghiandole sebacee, il sebo fuoriesce attraverso la parte più superficiale del follicolo pilo-sebaceo, l’infundibulo, una struttura a forma di imbuto il cui sbocco è situato sulla superficie cutanea e si deposita quindi sulla superficie della pelle (l’intero processo prende il nome di secrezione olocrina).

Sulla superficie cutanea il sebo forma, con il sudore eccrino e i lipidi di derivazione cheratinocitaria, un film idrolipidico che partecipa al mantenimento dell’idratazione e dell’integrità epidermica, requisiti essenziali per la funzione di barriera ed il mantenimento dell’equilibrio microbiologico cutaneo.

La produzione di sebo è dunque normale e necessaria per la pelle, l’eccesso della sua produzione e secrezione è invece segno di un disequilibrio ed è all’origine della comparsa di imperfezioni sulla superficie cutanea.

Per contrastare imperfezioni ed eccesso di sebo è fondamentale utilizzare trattamenti correttivi e purificanti, arricchiti con attivi lenitivi e attivi cheratolici che, eliminando le cellule morte, aiutano a liberare i pori ostruiti e contemporaneamente a prevenire la loro ostruzione.

Consigliati per te

Tutti gli articoli