• Home>
  • Atelier di Maquillage Correttivo: un momento speciale di condivisione per aiutare i partecipanti a ritrovare il gusto della vita

Migliora la vita della pelle sensibile

Atelier di Maquillage Correttivo: un momento speciale di condivisione per aiutare i partecipanti a ritrovare il gusto della vita

A causa della loro visibilità,  le problematiche della pelle talvolta possono alterare l’immagine di se stessi e influire sui rapporti con gli altri, sia nella vita privata sia in quella professionale. Per migliorare la vita quotidiana dei pazienti, presso il Centro Termale Dermatologico di La Roche-Posay è nato un Atelier di Maquillage Correttivo grazie alla stretta collaborazione con dermatologi, socio-estetiste e La Roche-Posay. A questa iniziativa si sono ispirati numerosi ospedali nel mondo, che offrono anch’essi degli Atelier di Maquillage Correttivo.

Riconciliarsi con la propria immagine grazie al trucco del viso

Il primo Atelier di Maquillage Correttivo si è tenuto nel 1994 nel paese di La Roche-Posay, nel principale Centro Dermatologico Termale1 in Europa. L'obiettivo di questo progetto, che rientra nell'ambito di un approccio di trattamento globale, è quello di permettere ai pazienti di accettarsi nuovamente e di convivere meglio con le loro problematiche di pelle.

Liberamente accessibili  a chi usufruisce delle terapie termali, questi atelier sono rivolti in via prioritaria alle persone che soffrono di differenti imperfezioni della pelle molto visibili. Alcune socio-estetiste insegnano a questi pazienti le tecniche di applicazione del make-up, consigliando quale  tonalità più adatta alla loro pelle scegliere e parlando con loro per aiutarli a migliorare la percezione di sé. La Roche-Posay sostiene questa iniziativa in due modi: mettendo a disposizione la sua linea di make-up ad alta tollerabilità (occhi, labbra, unghie e fondotinta), i cui prodotti  studiati per la pelle sensibile, ricchi di pigmenti e facili da applicare  facilitano il compito di attenuare le imperfezioni; finanziando l’apertura di nuovi atelier in tutto il mondo.

Ritrovare la fiducia in se stessi sotto la guida di esperti

Arrossamenti, imperfezioni , segni di scottature, effetti cutanei indesiderati di trattamenti oncologici, lentiggini, ecc. Spesso è difficile immaginare fino a che punto le problematiche cutanee evidenti, quale che sia la loro gravità, possano influire sui rapporti con gli altri. Le cicatrici spesso non sono solo fisiche ma anche psicologiche.

È per questo che gli Atelier di Maquillage Correttivo sono tenuti da make-up artist che  si propongono di occuparsi della persona nel suo insieme, dal punto di vista estetico e psicologico. Il primo passo è imparare le tecniche di make-up correttivo che consentono di nascondere  le imperfezioni.  Si tratta poi di andare oltre, di riconciliarsi con la propria immagine e di riscoprire la propria femminilità. Essendo luoghi di ascolto, di condivisione e di apprendimento, questi atelier aiutano i pazienti a migliorare la percezione di sé, a ricostruire i legami sociali e a ritrovare il gusto della vita.

Questo fondamentale processo può in certi casi essere integrato dal supporto individuale o famigliare di uno psicologo.

Ad oggi, sono 90 gli atelier creati nel mondo.

Diversi ospedali e cliniche aprono i loro Atelier di Maquillage Correttivo sul modello di quello creato nel Centro Termale La Roche-Posay.

1Fonte: Consiglio nazionale degli stabilimenti termali – Francia